Guida al consumatore

Le tecnologie per il traffico dati su smartphone

Le tecnologie per il traffico dati su smartphone

Al giorno d'oggi non si fa altro che parlare di 4G quando si è nel campo del traffico dati ma, in realtà, esistono diverse altre tecnologie che consentono di navigare online.


Trova le migliori offerte per Telefonia mobile

Trova le migliori offerte per Telefonia fissa

Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche che identificano le tecnologie per il traffico dati, affinché tu possa avere una panoramica generale e capire cosa significano quei simboli che appaiono sul tuo dispositivo mobile mentre navighi.

Le tecnologie basilari per il traffico dati: Wi-Fi e 2G

In principio, le tecnologie che venivano utilizzate per la navigazione online erano soltanto due e non stiamo di certo parlando di secoli fa: anche agli inizi degli anni 2000 era possibile vedere queste determinate funzionalità presenti nel telefono.

La prima di queste è quella Wi-Fi, ovvero Wireless Fidelity, che sicuramente utilizzerai a casa tua, da qualche amico oppure nei locali dove la connessione web è gratuita e non protetta da password. In questo caso parliamo di una tecnologia che permette al tuo smartphone di allacciarsi alla rete internet, spesso messa a disposizione grazie a un modem router, che ti consente di navigare online senza sprecare giga del tuo abbonamento.

Il Wi-Fi ti consente di navigare a una velocità che non è collegata al tipo di abbonamento telefonico del tuo gestore, ma a quella del router. Se in casa hai una connessione ADSL lenta, anche quella del tuo smartphone sarà tale ed inoltre, a influire sulla velocità, ci sono anche aspetti come la distanza dal modem, numero di apparecchi collegati e velocità massima supportata dal tuo smartphone.

In passato, ovvero circa 15 anni fa, era presenta la sola connessione 2G, divenuta poi 2.5 e 2.75: questa permetteva di connettersi, seppur con molta lentezza, al web e ricevere mail e messaggi di testo.

Dopo lo sviluppo della rete 2G sono stati compiuti passi in avanti abbastanza notevoli che hanno rivoluzionato il concetto di navigazione su dispositivo mobile.

Le tecnologie per il traffico dati attuali: 3G e 4G

Attualmente la tecnologia per effettuare la navigazione da smartphone sfruttando l'abbonamento a una delle promozioni proposte dai diversi gestori si suddivide in due rami ben specifici, ovvero 3G e 4G, con quest'ultima divenuta ormai obbligatoria per navigare in maniera decente con il tuo smartphone.

La tecnologia 3G è la diretta evoluzione della 2G e questa si basa generalmente sullo standard UMTS, ovvero lo Universal Mobile Telecomunication System, che permette di effettuare una navigazione in tutta Europa con una velocità che varia dagli 1,8 fino a 3 Mb/s, a seconda del tipo di UMTS che si trova in quel Paese, visto che oggi esistono anche quelli +1 e +2 che offrono una maggiore velocità di navigazione.

Ma anche il 3G, al giorno d'oggi, può essere considerato come pronto a scomparire visto che la tecnologia 4G sta prendendo sempre più spazio.

Questa quarta generazione di tecnologia, visto che 4G sta proprio a indicare la 4th Generation, sfrutta lo standard EDGE, ovvero Enhanced Data rates for GSM Evolution, che rappresenta un grande passo in avanti dato che la connessione 4G consente di navigare con una velocità pari a 500 Kb/s, che rappresenta uno standard soddisfacente.

Questa tecnologia, essendo tra le più recenti in Italia, non è ancora estesa a tutte le città anche se la copertura dovrebbe ormai essere totale: pertanto in alcune zone potrebbero esserci problemi di connessione e questo comporta la navigazione col 3G, che deve sempre rimanere bene attivo sul tuo smartphone.

Inoltre devi avere un dispositivo e scheda che riescano a supportare tale tecnologia, dato che in caso contrario navigherai a una velocità leggermente inferiore rispetto a quella prevista dal tuo abbonamento.

Le nuove tecnologie per il traffico dati: 5G

Ed infine parliamo del 5G, ovvero la tanto attesa quinta generazione di tecnologia di connessione alla rete mobile, la quale è prevista tra il 2020 e il 2022, quindi dovrai ancora attendere qualche anno prima di poterla sfruttare al massimo.

Secondo le ultime notizie questa sfrutterà un sistema di radiofrequenze completamente nuovo che permetterà di raggiungere una velocità pari a 100 volte superiore a quella del 4G.

Pertanto, se questa raggiungerà circa 1000 megabyte per secondo, un file pesante da scaricare richiederà solamente pochissimi secondi.

La tecnologia 4.5G per l'immediato futuro

Per ora dovrai accontentarti della rete 4.5 G, la quale sta lentamente prendendo piede in Italia grazie ad alcune compagnie telefoniche, che stanno mettendo a punto una rete che permetterà di navigare con una velocità pari ad almeno il quadruplo rispetto a quella 4G.

Anche in questo caso bisognerà ancora attendere prima che in Italia tale rete venga estesa a tutto il suolo nazionale, quindi per ora gustati il tuo 4G che di sicuro non è così deludente.


News

Per ricevere ulteriori informazioni, chiarire eventuali dubbi o se hai qualche domanda, contattaci: un nostro esperto ti risponderà dall'Italia per supportarti al meglio.

Contatta l'esperto 02.80012385

Preferisci ricevere consulenza in un altro momento? Prenota ora il tuo appuntamento telefonico, ti ricontattiamo noi! Il servizio è gratuito.

Guida al consumatore
Foto Come funziona il roaming per chi va all'estero

Come funziona il roaming per chi va all'estero

Come funziona il roaming in Europa e quanto costano le chiamate all’estero? Leggi la nostra guida per essere pronto al tuo prossimo viaggio all’estero.
Foto Come cambiare smartphone e non perdere i dati

Come cambiare smartphone e non perdere i dati

Hai appena cambiato smartphone e non vorresti perdere dati importanti? Leggi la nostra guida per scoprire come salvare tutti i tuoi dati su Android e iOS.
Foto Cosa sono gli operatori virtuali

Cosa sono gli operatori virtuali

Conviene usare un operatore virtuale di telefonia mobile? Quanto si risparmia? Leggi la nostra guida e scopri subito tutti i vantaggi e svantaggi.
Foto Ricaricabili o abbonamenti, quale scegliere

Ricaricabili o abbonamenti, quale scegliere

È più conveniente un piano tariffario in abbonamento o ricaricabile? Leggi la nostra guida per trovare l’offerta telefonica più adatta alle tue esigenze.
Foto Codice IMEI: cos'è e come utilizzarlo in caso di furto

Codice IMEI: cos'è e come utilizzarlo in caso di furto

Hai smarrito il tuo cellulare, smartphone o tablet o hai subito un furto? Leggi la nostra guida e scopri come bloccare il dispositivo grazie al codice IMEI.
Foto Quando sarà attivo il 5G?

Quando sarà attivo il 5G?

Che cos'è la rete mobile 5G e quando arriverà in Italia? Leggi la nostra guida per scoprirne funzionalità, caratteristiche ed i vantaggi rispetto al 4G.